mercoledì 20 maggio 2015

Lavori in corso


Viaggiamonline 
si sta rinnovando e sarà presto online 
nella sua nuova veste grafica

A presto!

venerdì 17 ottobre 2014

XVI Fiera nazionale del Marrone a Cuneo dal 17 al 19 ottobre 2014

La sedicesima edizione di questa importante fiera nazionale si svolgerà nel terzo week end di ottobre in una cornice un po’ diversa dal solito in quanto a causa dei lavori del Programma Integrato di Sviluppo Urbano (PISU) che interessano il centro storico di Cuneo, via Roma, la direttrice principale della Fiera, non sarà adibita ad area espositiva, inducendo gli espositori ad uno spostamento nelle principali piazze della parte antica della città.
Le piazze diventeranno il cuore della Fiera 2014: Piazza Galimberti e Piazza Virginio quest’anno ospiteranno un numero maggiore di stand e alcuni laboratori, mentre su Piazzetta Audiffredi verranno riproposti i birrifici. In Piazza Torino invece verrà allestito il Padiglione della Confartigianato che presenta il tema dell’anno: “i metalli”. Oltre ai momenti esclusivamente enogastronomici la Fiera, attraverso le sue numerose sezioni (come la Casa delle Golosità, il Laboratorio del cioccolato, il Padiglione del mobile di eccellenza, la Fattoria didattica o la Campagna nel piatto), offrirà ampio spazio anche all’artigianato d’eccellenza, a cui si affiancano laboratori didattici, iniziative culturali e di intrattenimento, proposte turistiche, mostre e spettacoli.

Per 4 giorni Cuneo si riempie, al ritmo scoppiettante dei môndaj, di una moltitudine di colori, profumi e sapori, con centinaia di espositori provenienti da ogni parte d’Italia (ma non solo), attentamente selezionati dal Comune di Cuneo, Slow Food, Coldiretti, Confartigianato e ATL.
Una manifestazione che fa della qualità la sua bandiera, e che viene considerata una delle più importanti rassegne enogastronomiche d’Italia, vetrina unica delle eccellenze e delle antiche tradizioni del territorio cuneese, un vero e proprio appuntamento irrinunciabile per ogni intenditore.

Per maggiori informazioni:


www.marrone.net/

venerdì 10 ottobre 2014

Vinci la Danimarca del design con Feltrinelli


Fino al 31 ottobre non lasciatevi  sfuggire l’occasione di vincere un weekend a Copenaghen alla scoperta del design danese!
Ai titolari di Carta Più o Carta MultiPiù delle Librerie Feltrinelli è riservata  la possibilità di vincere un'esperienza unica.
Per concorrere all’assegnazione del montepremi, il partecipante dovrà accedere attraverso internet al sito lafeltrinelli.it collegarsi all’area “Carta Più e MultiPiù Esperienze Più” e registrarsi inserendo nell’apposito spazio dedicato al concorso i propri dati anagrafici richiesti, il numero della propria “Carta Più” o “Carta MultiPiù” e l’indirizzo e-mail.

http://esperienze.lafeltrinelli.it/vinci_danimarca_design



giovedì 25 settembre 2014

XVI Sagra dell’anguilla di Comacchio dal 26 settembre

Per tre interi week end tra i ponti e i canali di Comacchio verrà celebrata la 16° edizione della Sagra dell’Anguilla, on onore della “Regina” delle valli del Delta del Po.
Un evento che anno dopo anno esalta l’identità locale e la sua storia fatta di pesca, di acqua salmastra e dei sapori della tradizione.
Gli stand gastronomici proporranno i piatti della tradizione mentre i ristoranti locali cercheranno nuovi abbinamenti culinari senza però tralasciare le ricette tramandate attraverso leggende millenarie.
A fare da contorno alla Sagra ci saranno i musei, le valli e le saline di Comacchio per andare alla scoperta di un territorio da visitare in bicicletta o in battello, navigando i canali sulle tipiche imbarcazioni locali, le batane, o a piedi lungo gli argini del Delta.
Questa Sagra vivendola e assaporandola racconta la simbiosi tra Comacchio e l’anguilla, questo pesce che per questa cittadina nel cuore del Delta Padano rappresenta molto più di una semplice specialità culinaria diventando quasi un simbolo identitario oltre che l’immagine della città dei Trepponti.
La manifestazione è senza alcun dubbio il più importante “ evento goloso “ della provincia di Ferrara, capace di attirare un gran numero di visitatori nell’arco dei tre week end dedicati alla “Regina “ di Comacchio.
Per maggiori informazioni consultare il sito www.sagradellanguilla.it/



Mentre se volete consultare il programma, lo trovate a questo link :




venerdì 19 settembre 2014

Week end in Svezia con Safari al gambero e astice!

I crostacei della Svezia occidentale sono tra i migliori al mondo grazie alla lunga maturazione nelle acque fredde.
Il 22 settembre apre l’attesa pesca all’astice quando in tanti, sia pescatori professionisti che privati, escono con le loro barche lungo la costa a nord di Göteborg, Bohuslän, per gettare le nasse nel mare sperando in una ricca raccolta.
Dal 22 settembre a novembre i pescatori, ristoranti e alberghi della regione propongono pacchetti weekend all’insegna dell’astice in diversi paesini pittoreschi.
Chi decide per un week end sulla costa deve assolutamente fare un salto a Göteborg, città di partenza per raggiungere i vari paesini lungo la costa.
La seconda città della Svezia, è una città molto giovane e dinamica dove la maggior parte delle attrazioni, negozi e ristoranti sono raggiungibili a piedi.
Göteborg è anche una della destinazioni culinarie più apprezzate della Svezia (con 4 ristoranti stellati) grazie ai sempre più numerosi chef innovativi e agli ingredienti di alta qualità.

Ora si può prenotare un pacchetto che combina un soggiorno di relax sul mare a Fjällbacka dove vivere il safari all’astice (a partire dal 22 settembre) oppure safari al gambero (fino a fine ottobre)  con un soggiorno nella vivace Göteborg presso il grande hotel Gothia Towers situato vicinissimo a diversi attrazioni e a quartieri molto frequentati la sera (e il cui sky bar serve i panini ai gamberetti più grandi della Svezia!).
Il pacchetto include:1 pernottamento a Fjällbacka e 1 a Göteborg, safari all’astice o ai gamberi, 1 pranzo e 2 cene, e ha un costo di circa 350 euro a persona.
Il miglior posto dove acquistare i frutti di mare a Göteborg è il mercato del pesce ”Feskekörka" risalente al 1874, con numerosi pescivendoli e due ristorantini tra cui il ristorante Gabriels fisk- o skaldjursbar, gestito da Johan Malm, esperto di ostriche e campione del settore.

Altri ristoranti specializzati in pesce e frutti di mare sono Fiskekrogen , Lilla Torget 1, Sjömagasinet (una stella Michelin), Adolf Edelsvärds gata 5, Sjöbaren i Haga, Haga Nygata 25, mentre per un pranzo fast food tipico della zona, raccomandiamo “Strömmingsluckan”, carrettino ambulante, che serve aringa fritta in burro servita sul pane o con purè di patate, Magasinsgatan 17. 


COME ARRIVARE
Per raggiungere Göteborg dall’Italia si vola non stop con la Ryanair da Orio al Serio (Bergamo) 2 volte alla settimana (fino al 3 novembre) e da Roma (Ciampino) 2-3 volte a settimana (tutto l’anno).
Con la Norwegian da Roma (Fiumicino) 2 voli non stop alla settimana.
Con la SAS si raggiunge Göteborg via Copenaghen ogni giorno da diversi aeroporti italiani.
Il modo più veloce e facile per arrivare da Göteborg a Fjällbacka e Smögen è in macchina ( circa 1 h30 min).



Per maggiori informazioni su pacchetti week end, Goteborg e ristoranti consultare:




Credits photo:
Fredrik Broman
Jonas Ingman
Asa Dahlgren



giovedì 4 settembre 2014

XVII edizione Festival del Prosciutto di Parma - dal 5 al 21 settembre


Dal 5 al 21 settembre 2014 Parma e la “zona tipica “ vi aspettano per quella che sarà una grande festa, giunta alla sua diciassettesima edizione, per conoscere e degustare il miglior Prosciutto di Parma e per apprezzare le bellezze naturalistiche e culturali dei luoghi d’origine.
Il Prosciutto di Parma Dop si produce in “zona tipica”: un’area estremamente limitata che comprende il territorio della provincia di Parma posto a sud della via Emilia a distanza di almeno 5 Km. da questa, fino ad un’altitudine di m. 900, delimitato a est dal fiume Enza e a ovest dal torrente Stirone.
Qui e solo qui, in dodici piccoli comuni delle colline parmensi, è possibile produrre il Re dei Prosciutti.
Durante il Festival del prosciutto le cattedrali del Prosciutto di Parma si apriranno ai consumatori grazie all’evento clou della manifestazione “Finestre Aperte” in cui i prosciuttifici spalancheranno le porte al pubblico, offrendo la possibilità di assistere al ciclo di lavorazione e di partecipare a degustazioni gratuite.
I produttori durante le visite guidate illustreranno i segreti di produzione delle cosce di suino, che per una magica combinazione di clima, tradizione e passione, diventano Prosciutti di Parma.
Il Prosciutto di Parma è un prodotto a denominazione di origine protetta completamente naturale: solo carne di suino nato e allevato in Italia, l’aria profumata delle colline parmensi e una lunga e paziente stagionatura.
Sul sito della manifestazione www.festivaldelprosciuttodiparma.com è possibile consultare il programma completo degli eventi e il calendario delle visite ai prosciuttifici (orari: 10-13 e 15-19, quando non diversamente specificato).

Nei giorni 6-7 e 13-14 settembre  funzionerà un servizio gratuito di bus navetta per le visite ai prosciuttifici di Langhirano, Lesignano de’ Bagni, Tizzano Val Parma e Corniglio, con partenza da Piazzale Corridoni, Langhirano. Non si effettuano prenotazioni. Per maggiori info tel. 0521 354156


33° Raduno Internazionale Dello Spazzacamino - Valle Vigezzo dal 5 al 8 settembre

Ritorna dal 5 all’8 settembre 2014 il tanto atteso Raduno Internazionale dello Spazzacamino, ormai giunto alla 33° edizione.
L'Associazione Nazionale Spazzacamini organizza l'evento con la collaborazione del Comune di Santa Maria Maggiore e della Pro Loco di Santa Maria Maggiore, Crana e Buttogno, questa grandiosa manifestazione è il giusto tributo alla Valle Vigezzo, autentica culla del mestiere dello spazzacamino.
Dal IV secolo in avanti, generazioni di emigranti spazzacamini vennero a formarsi sui sentieri che portavano verso Francia, Germania, Austria ed Olanda, tanto che nella cartine geografiche delle Alpi nel 1548 la Valle Vigezzo venne denominata come “VALLE DEGLI SPAZZACAMINI”.
Ai grandi sacrifici degli emigranti seguì, nel 1800 lo sfruttamento dei bambini, che proseguì fino al 1930.
Circa mille spazzacamini, dagli Appennini alle Alpi, da Svizzera, Germania, Austria, Francia, Belgio, Olanda, Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Lituania, Lettonia, Estonia, Romania, Inghilterra, Scozia, USA e Giappone saranno graditi ospiti in Valle Vigezzo per quattro giorni.

La manifestazione inizierà venerdì 5 settembre; alle ore 17.00 i partecipanti, allietati da musica e canti, saranno accolti dall’Associazione e troveranno sistemazione nei vari esercizi alberghieri.
Sabato 6 settembre alle ore 10.00 una delegazione di spazzacamini con i piccoli “rusca” sarà a Malesco  per il tradizionale omaggio al Monumento allo spazzacamino. Il raduno continuerà poi a Re, paese natale del povero Faustino Cappini che, nel 1931, a 14 anni perse la vita, fulminato dai fili dell’alta tensione su un tetto di una borgata milanese dove aveva appena spazzato il camino. Dopo una breve sfilata per le vie del Paese giungeranno al Santuario della Madonna del Sangue, dove alle ore 11.00, sarà celebrata una Messa Solenne a ricordo degli spazzacamini. 
L’effige della Madonna di Re, la Vergine nell’atto di allattare il Bambino Gesù, era particolarmente cara agli spazzacamini che, costretti a lasciare case e famiglia, non dimenticavano di portare con sé tale immagine e di invocarla quale loro protettrice. All’uscita del Santuario raggiungeranno il punto di ristoro predisposto per l’occasione nel Piazzale sottostante, dove potranno pranzare allietati da musiche e canti. Per l’occasione verrà allestita, sulla piazza del Santuario, una mostra fotografica dedicata alle passate edizioni dei Raduni.
La giornata terminerà con la serata a sorpresa, organizzata dalla Pro Loco di Santa Maria Maggiore, Crana e Buttogno, nel Parco di Villa Antonia, accanto al Museo dello Spazzacamino.
Domenica 7 settembre a Santa Maria Maggiore si terrà l’evento clou dell’intera manifestazione: la tradizionale SFILATA degli “uomini neri” con i loro attrezzi da lavoro, accompagnata dal Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo e dalle note di varie Bande Musicali. Le varie Delegazioni, passando da Piazza Risorgimento, saranno presentate al pubblico, sempre molto numeroso, e, dopo un giro lungo le vie del centro storico, termineranno la sfilata in Piazza Gennari.
Subito dopo avrà luogo la rievocazione storica della pulitura dei camini con l’utilizzo degli attrezzi che lo spazzacamino usava nei tempi passati: la raspa, una spatola di ferro col manico ad uncino da appendere alla cintura dei pantaloni, il riccio, insieme di lamelle a raggiera ricavate dalle molle di sveglie e orologi da campanile, la squareta, bastone allungabile alla cui sommità si agganciava il riccio, il brischetin, lo scopino, una lunga fune, dei pesi, il sach, sacco per riporvi la fuliggine.
I tetti delle abitazioni del centro saranno presi d’assalto dagli Spazzacamini che con i vecchi attrezzi rievocheranno i Rüsca di un tempo nel lavoro di pulitura del camino e nell’aria riecheggerà il Taròm, il gergo dello spazzacamino.
Nel pomeriggio teatro dei festeggiamenti sarà ancora una volta il Parco di Santa Maria Maggiore, sede del Museo. Qui avrà luogo il concerto dei Giovani Musicisti Ossolani, seguito da un momento dedicato agli spazzacamini partecipanti, con premiazioni, interviste e testimonianze varie
Lunedì 8 settembre avrà luogo una gita attraverso i ridenti borghi che si affacciano sulle rive piemontesi del Lago Maggiore, da Pallanza, Intra a Ghiffa, Cannero, annunciata dai “Castelli” che emergono dall’acqua e costituiscono uno degli scorci più pittoreschi del lago, per continuare poi con Cannobio, valicare il confine ed arrivare ad Ascona dove è prevista la cena sul lungolago. La giornata di lunedì costituisce un’importante operazione turistica tendente a far conoscere le bellezze naturali del territorio circostante ai nostri ospiti italiani e stranieri, sempre molto interessati alla scoperta di nuove località.